Regione Abruzzo

ALLERTA METEO 23 marzo - 26 marzo

Pubblicato il 22 marzo 2020 • Comune 65020 Lettomanoppello PE, Italia

Da domani , per le prossime 72 ore, una fase di maltempo interesserà il nostro territorio con forte possibilità di NEVICATE DA SPARSE A DIFFUSE fino in pianura.

Rischio Temperature Basse
Rischio neve

La particolare situazione impone una modifica del PIANO NEVE con conseguente notevole allungamento dei tempi di intervento.

Vogliate prenderne atto , tanto dovete restare a casa.

RICORDIAMO CHE:

IN CASO DI NEVE E FREDDO

I CONSIGLI, RACCOMANDAZIONI ED INFORMAZIONI DELLA PROTEZIONE CIVILE COMUNALE:

- Ricordiamo l'obbligo di pneumatici da neve (con battistrada idoneo) e/o catene a bordo ( con capacità di installazione ove necessario);

- La collaborazione con il personale impegnato a garantire la rimozione della neve dalla viabilità stradale e pedonale deve essere massima;

- Il Comune di Lettomanoppello, per garantire i servizi principali, utilizza la Protezione Civile di Lettomanoppello, con un servizio di volontariato e gratuito. Servizio che ha sempre permesso di raggiungere elevate prestazioni e funzionalità;

- Nel limite delle risorse finanziarie disponibili, il Comune di Lettomanoppello utilizza, ove necessario, anche ditte private per garantire la massima usufruibilità all'utenza stradale;

- Con precipitazioni nevose in corso possono registrarsi disagi e per questo motivo che il buon cittadino deve favorire e collaborare affinché questi disagi siano limitati;

- Parcheggiare in zone non consentite è vietato. Ciò potrebbe ostacolare la rimozione della neve;

- Abbandonare" il veicolo in zone , intersezioni, tratti che ostacolano la rimozione della neve ed il passaggio dei mezzi spazzaneve può comportare l’interruzione di un servizio;

- Viaggiare sprovvisti di gomme invernali / catene è vietato su tutte le strade Statali che attraversano il nostro territorio;

- Circolare senza effettiva esigenza e solo per vedere se la macchina "cammina" sulla neve può essere da intralcio. Evitiamo questi atteggiamenti;

- Depositare la neve rimossa dalla proprietà privata su quella pubblica non risolve il problema di trovarsela, di nuovo, nella proprietà privata;

- Arrabbiarsi se durante lo spazzamento della viabilità pubblica, l'uscita privata (su strade comunali) viene ostruita con neve rimossa dalla viabilità pubblica non risolve i problemi e soprattutto non fa sciogliere la neve oggetto di discussione;

- Richiedere lo spazzamento prioritario senza effettiva necessità può comportare problemi nella corretta gestione dell’emergenza;

- Richiedere servizi di assistenza alla popolazione senza effettiva necessità può comportare problemi nella corretta gestione dell’emergenza;

- E’ necessario verificare il rifornimento e disponibilità di combustibile per riscaldamento (pellet/legna/gas/etc...);

- Ove a disposizione gruppo elettrogeno carburante supplementare per funzionamento gruppo;
- Ricaricare eventuali "powernbank" quali batteria supplementare per telefonini;

- Scorte alimentari per almeno 3gg;

- Scorte Acqua potabile (possibili danni ad impianti pubblici e privati causa gelo);

- Scorte medicinali già noti per utilizzo personale o medicinali generici antinfluenzali etc...;

- Sale antigelo da buttare su eventuali zone soggette a gelo. Il sale quando possibile va sparso prima che si verifichi la nevicata o gelata (regola standard 20 grammi a metro quadro - Una scatola di sale da un Kg è sufficiente per 50 mq di superficie);

- Proteggere gli impianti idrici e termici (con idonee coperture del contatore acqua);

- In caso di necessità di uscita indossare abbigliamento e calzature idonee;

- la Strada che da Scafa porta a Passolanciano è una strada Statale (SS614 della Majelletta) e di conseguenza le tecniche di spazzamento sono cambiate secondo metodo e mezzi ANAS. Per gli utenti della strada significa prestare attenzione a dove verrà posta in sosta la propria vettura su questa strada poiché un parcheggio fuori dalle aree consentite potrebbe ostacolare le attività di spazzamento e passaggio mezzi (di soccorso compreso). Inoltre in queste occasioni il gestore della strada provvede direttamente a sanzionare l'infrazione e rimuovere il mezzo che ostacola l'attività direttamente;

- Con il passaggio a Strada Statale è confermata anche una maggior attenzione alle verifiche sui mezzi in circolazione da parte degli organi preposti in particolare se muniti di pneumatici invernali e/o catene. In tal caso il gestore stradale potrebbe, oltre applicare la sanzione prevista, impedire la circolazione dei veicoli sprovvisti;

- Per coloro che nei giorni indicati hanno necessità di spostarsi obbligatoriamente con proprio mezzo e risiedono su zone con viabilità comunale l'invito è quello di parcheggiare la propria vettura sulle aree di sosta prossime alle Strade Statali in considerazione della possibile sospensione, seppur temporanea, del traffico;

- Le richieste di assistenza alla popolazione verranno riscontrate sulla base delle priorità assegnate dalla sala operativa in considerazione della tipologia della richiesta;

- È necessario avere idonea scorta pellet o altro combustibile utilizzato (almeno una settimana), viveri (almeno 5gg), carburante per sistemi di alimentazione elettrica (gruppi elettrog - almeno 5gg);

- in caso di emergenza con rischio vita/soccorso a persona, il numero da contattare è il 115 e, se sanitario, il 118. Eventuali richieste di priorità' spazzamento per visite mediche programmate saranno accolte solo dietro presentazione di impegnativa di prenotazione. Si invita a far attenzione al non utilizzo delle richieste di priorità se non effettivamente necessarie (procurato allarme). La Sala Operativa cercherà di gestire puntualmente ogni richiesta sopraggiunta;

- La popolazione è invitata a limitare l'Utilizzo delle vetture allo stretto necessario, rimandando alla settimana successiva eventuali impegni rinviabili;

- È possibile che il Comune adotti ordinanza si non transito nel centro abitato principale di Lettomanoppello quindi evitare di spostarsi in macchina verso il "paese" e poi non poter ne accedere ne avere spazi per la sosta. Ove necessario raggiungere il "paese" nel mentre l'evento è in corso si predilige la scelta di assenza automezzo;

- Le operazioni di pulizia delle strade comunali seguono l'ordine collegato alla tipologia di viabilità e possono richiedere, dal termine della nevicata, dalle 6 alle 24 ore per il loro sgombero;

- Per le strade terziarie e quelle di montagna che portano ad area adibite ad uso zootecnico dette operazioni possono richiedere anche 72 ore;

- Rispettare e seguire le indicazioni e consigli forniti dalle autorità competenti;

- Verificare status batteria mezzi e sistemi antigelo;
- Verificare status impianti di riscaldamento;
- pulizia caditoie, scoli acque;
- prediligere i parcheggi a valle del paese e prossimi alla strada provinciale;
- lo zootecnico in altura dovrà assicurarsi di avere alimentazione per il bestiame per almeno 72 ore;
- la situazione meteo nel complesso può' comportare assenza di energia elettrica e acqua. Provvedere, in caso di necessita', ad anticipare le esigenze connesse al riscaldamento, alla preparazione dei pasti, all'illuminazione alternativa;

INOLTRE, Per difendersi dalle ondate di freddo e dai danni alla salute che le basse temperature possono provocare, ecco alcuni consigli:

In casa
- è importante tenere sotto controllo i valori della temperatura domestica. I valori ottimali sono: temperatura ambiente 19-22°C e umidità dell’aria 40-50%;
- se puoi, regola la temperatura degli ambienti, curando anche l’umidificazione. L’aria troppo secca rappresenta un’insidia per la salute. Evita gli 'spifferi' usando materiale isolante;
- fai attenzione allo stato dell’impianto di riscaldamento (tiraggio caldaie, pulitura canne fumarie, ecc.); l’intossicazione da monossido di carbonio è frequente e può avere gravi conseguenze;
- Non trascurare la comparsa di una sonnolenza persistente, eventualmente associata a vertigini, cefalea, nausea, diarrea e vomito;
- soprattutto le persone anziane e/o sole e le persone disabili potrebbero fare preventivamente scorte alimentari e avere una quantità sufficiente di medicinali disponibili e mantenere contatti frequenti con familiari e amici;
Alimentazione
- bevi abbondantemente, preferibilmente bevande calde (tè, tisane) o spremute di arancia;
- evita le bevande alcoliche perché causano dispersione di calore e abbassamento della pressione arteriosa;
- con il freddo l’organismo reagisce in maniera diversa e tende a consumare più calorie, quindi assumi più spesso pasti e bevande calde integrando la dieta con cibi ricchi di vitamine (verdura, frutta);
- mangia pasta con legumi o con verdure o carne e pesce per il giusto apporto di proteine. Latte e miele possono essere utili per aumentare il fabbisogno calorico;

Farmaci
- fai attenzione alla modalità di conservazione dei farmaci che riportano la dicitura 'non refrigerare' o 'non congelare', in quanto il principio attivo contenuto nel medicinale, con l’esposizione al freddo potrebbe degradarsi;
- alcuni farmaci possono interagire con i meccanismi con cui l’organismo si adatta al freddo e possono contrastare la termoregolazione. Alcuni farmaci alterano lo stato di vigilanza e possono diminuire la capacità di proteggersi dal freddo;

La Sala Operativa è a disposizione per ogni segnalazione rammentando che la priorità sarà data ad effettivi casi concreti di assistenza e necessità alla popolazione.

NUMERI UTILI

AMBULANZA 118
VIGILI DEL FUOCO 115
CARABINIERI 112
POLIZIA MUNICIPALE 0858570632
PROTEZIONE CIVILE LETTOMANOPPELLO 0858570632

Segnalazioni ed indicazioni , consigli, lamentele , etc...devono essere comunicate alla sala operativa al numero 085.8570632 e non scritte su Facebook.

SALA OPERATIVA PROTEZIONE Prot Civile Lecto

0858570632